CENTRO DELLA COLONNA

 

Modica Medica promuove e sviluppa un approccio innovativo nel trattamento riabilitativo non chirurgico delle patologie della schiena, del bambino, dell’adulto e dell'anziano.

Ci occupiamo di tutte le patologie della colonna vertebrale

  • Scoliosi

  • Cifosi

  • Lombalgia (Mal di schiena)

  • Cervicalgia

  • Osteoporosi

Ci distinguiamo per lo sforzo costante nella formazione e per l'uso delle nuove tecnologie. 
Questo significa favorire un approccio su basi scientifiche, ad alta specializzazione, per le patologie vertebrali.

Fondamentale è l’attenzione posta alla persona. "Il paziente risulta essere sempre al centro nel percorso di trattamento”


Dal 2001 applichiamo la nostra metodologia che prevede:

la visita del medico specialista in fisiatria, ed il trattamento riabilitativo integrato.

Con la visita il medico specialista ascolta la storia del paziente e raccoglie tutte le informazioni utili per inquadrare il problema.


Quindi Esegue i tests clinici opportuni (test articolari, muscolari, neurologici, posturali) sul collo, sulla schiena, sugli arti, al fine di porre la diagnosi cioè capire esattamente la causa del problema, quali tessuti/strutture siano coinvolte, in quale fase di patologia siano.

 

Quindi prescrive gli approfondimenti come TC, RMN, RX, Valutazione Posturale Fotografica, esame baropodometrico, esame stabilometrico, EMG ecc., necessari ad approfondire ulteriormente il quadro clinico, e porre così la diagnosi precisa del problema.

 

Posta la diagnosi, il medico fisiatra prescrive il piano terapeutico più adatto a risolvere il caso.

La Diagnosi risulta pertanto fondamentale per capire quali strutture siano interessate dalla patologia, quali tessuti, (articolazioni, dischi, vertebre, legamenti, muscoli, nervi, radici nervose, midollo ecc) e soprattutto in quale fase di patologia siano, acuta, sub acuta, cronica, ed anche quale limitazione funzionale causino, così da prescrivere la cura più adatta.

Infatti in base alla diagnosi di tessuto, di fase e di limitazione funzionale, lo specialista prescrive il Piano di Trattamento Integrato più adatto.

 

Il trattamento riabilitativo integrato è la cura più adatta a risolvere il tuo problema, ed è cucita su misura sul singolo caso.

 

Viene realizzato mediante l’utilizzo integrato di Farmaci, Tecniche medico-specialistiche, Mezzi Fisici e Tecniche di rieducazione funzionale e tecniche posturali.

Il trattamento riabilitativo integrato permette di seguire ogni paziente in tutte le fasi della riabilitazione.

 

I trattamenti vengono combinati nel percorso terapeutico seguendo l'evoluzione clinica del paziente con programma di riabilitazione in fasi, seguendo il paziente fino alla completa ripresa della libertà di movimento.

 

 

Controllo del dolore e della reazione infiammatoria

 

per il controllo di questa fase si possono utilizzare:

 

Farmaci che agiscono sull’infiammazione, sul dolore o sulle contratture muscolari, sulle parestesie o sul deficit neurologico.

 

tali farmaci possono essere usati per via orale, iniettiva o anche infiltrativa.

 

Ovviamente per ogni farmaco lo specialista prescrive il tipo, la dose, la via di somministrazione ed i tempi.

 

Inoltre in alcuni casi selezionati e qualora ci siano le specifiche indicazioni, si può procedere all'utilizzo dell'ozonoterapia, che è una tecnica specialistica che sfrutta le proprietà curative dell'ozono e segue i protocolli della SIOOT società italiana di ossigeno ozono terapia.

 

 

Terapie fisiche con apparecchiature come ad esempio laser HILT, TECAR, magnetoterapia ecc. molto utili per ridurre il dolore, l’infiammazione e per indurre il rilassamento delle contratture.

 

Utilizzando tali strumenti in modo specifico è possibile somministrare la giusta dose di energia per attivare nel modo più efficace i processi rigenerativi e riparativi, antinfiammatori e antalgici dei tessuti.

 

Recupero dell'articolarità

Per ridurre i blocchi, le ipomobilità vertebrali, la rigidità dei vari tratti del rachide esistono varie possibilità e scelte terapeutiche.

Esistono infatti tecniche di Medicina Manuale come le manipolazioni vertebrali “manu-medica” di Maigne, le tecniche di Mulligan, o le tecniche di mobilizzazione con facilitazione percettiva.

Altre tecniche come quelle di neurodinamica, lo stretching dei tessuti molli e tecniche manuali potranno essere utilizzate in associazione alla terapia fisica mirata.
Ovviamente sarà lo specialista che in base alla diagnosi ed al quadro clinico del paziente prescriverà la tecnica più adatta da eseguire per risolvere il singolo caso.

Recupero della forza e della resistenza muscolare

Anche nel caso delle patologie della colonna è fondamentale eseguire le tecniche di “tonificazione dei muscoli” della colonna o meglio dire di tutte le strutture coinvolte nel movimento e nella stabilizzazione della colonna cervicale e del complesso coxo-lombo-pelvico che hanno un ruolo di stabilizzazione e protezione della colonna stessa.

 

 

Tecniche posturali

Le tecniche di McKenzie, le posture di Mezieres, così come le tecniche di ergonomia ed igiene posturale sono tutte quelle tecniche finalizzate a correggere quei vizi posturali e quelle abitudini sbagliate, che sono state causa delle patologie e che spesso sono causa delle ricadute e che pertanto vano prevenute con adeguato addestramento. Approccio con protocollo di esercizi SEAS: Approccio scientifico con esercizi per la scoliosi.

 

Visita Specialistica di controllo

durante il percorso riabilitativo ed alla fine il paziente sarà sottoposto alle visite di controllo per monitorare e verificare l'andamento del recupero così da mettere in atto un sicuro ritorno alle normali attività e ridurre il rischio di ricadute.

 

 

 

Italiano
Foto: